lunedì 21 agosto 2017

Quando il 16...porta fortuna.

Mòd åd di dål dì:

"'T ågh l’è vü un bèl sådås!: L'hai avuto un bel 'sedici', cioè un bel culo, una fortuna sfacciata."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Fortuna / sfortuna" (2012). Ascoltalo!

sabato 19 agosto 2017

Polli da spennare.

Pruèrbi dål dì:

"Chi 'l è ch'å pélå i pulàstår å i å mångiå nò: Chi spenna i polli non li mangia.
Un tempo, nelle famiglie benestanti, il compito di spennare i polli era riservato ai servitori più umili, ai quali spesso non spettavano neanche gli avanzi."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Il lavoro" (2012). Ascoltalo!

venerdì 18 agosto 2017

Quanti fastidi!...


Mòd åd di dål dì:

"Ågh ö mìlå di fåstìdi: (anche: "Ågh ö mìlå fåstìdi") Ho mille fastidi, cioè tantissime preoccupazioni."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Dispiaceri" (2012)., Ascoltalo!

giovedì 17 agosto 2017

Scherza coi santi?...


Mòd åd di dål dì:

"Spla me 'l fånt då pich: Spellato come il fante di picche.
Dicesi di persona spiantata in quanto, secondo il "Devoto-Oli", il fante è la figura di minor valore delle carte da gioco italiane e il seme picche è quello di minor valore nelle carte da gioco francesi."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez."Comparazioni su difetti o aspetti negativi della persona" (2012). Ascoltalo!

mercoledì 16 agosto 2017

Acqua > carro del faraone.


Pruèrbi dål dì:

"Å var püsè 'nå piövå å lå sò stågión che lå cåròså dål rè fåråón: Vale di più una pioggia alla sua stagione che la carrozza del re faraone.
La pioggia che bagna i campi nel momento opportuno ha per i contadini un valore inestimabile."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez- "Il lavoro nei campi" (2012). Ascoltalo!

martedì 15 agosto 2017

La Madonna del petrolio.


Mòd åd di dål dì:

"Lå par lå Mådònå dål pétròli: Sembra la "Madonna del petrolio". Dicesi di donna molto ingioiellata. L'espressione potrebbe essere riferita alle tantissime "Madonne nere" presenti in Italia e raffigurate adorne di molti gioielli."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Le donne" (2012). Ascoltalo!

lunedì 14 agosto 2017

La faraona.

Pruèrbi dål dì:

"Lå gålénå fåråónå lå fa 'l öv int lå pultrónå: La gallina faraona fa l'uovo in poltrona.
Chi si considera importante raramente si scomoda per fare qualcosa."

Da "Ål nòs diålåt" . Sez. "Comportamenti positivi e negativi" (2012), Ascoltalo!

domenica 13 agosto 2017

Mani d'oro.


Mòd åd di dål dì:

"Lå 'gh à du mån dòr: Ha due mani d'oro, cioè è molto abile a realizzare con le mani lavori di grande finezza e pregio."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Le donne" (2012). Ascoltalo!

venerdì 11 agosto 2017

Assortimento inadeguato.


Mòd åd di dål dì:
"L'è ùnå butégå di fübi dåscumpàgn: È una bottega delle fibbie spaiate.
È un negozio in cui l'assortimento degli articoli in vendita lascia molto a desiderare...".
Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Interessi, affari, denaro, proprietà…" (2012). Ascoltalo!

giovedì 10 agosto 2017

Precocità dell'uva.


Pruèrbi dål dì:

"Å Sån Luréns, l'ügå lå cuménciå å ténš: A San Lorenzo (10 agosto), l'uva comincia a tingere,
cioè a prendere colore."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez: "Santi del calendario e stagioni" (2012). Ascoltalo!

martedì 8 agosto 2017

Non c'è penuria di anguria.



Pruèrbi dål dì (iér...):

"Å Sån Gåétån, ùnå fåtå d'ingüriå in mån: A San Gaetano (7 agosto), una fetta d'anguria in mano."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Santi del calendario e stagioni" (2012). Ascoltalo!

domenica 6 agosto 2017

Sogno di una notte di mezza estate.


Mòd åd di dål dì:

"Ål 's insògnå åd giåndål: Si sogna di ghiande. Dicesi di persona che desidera qualcosa che difficilmente può ottenere, così come il maiale, chiuso nel suo porcile, inutilmente sogna di mangiare le ghiande di cui è ghiotto."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Vita quotidiana" (2012). Ascoltalo!

sabato 5 agosto 2017

Una buona faccia... tosta.


2 pruèrbi dål dì 2:

"Å var püsè ùnå bónå fàciå che ùnå gràmå pusión: Vale di più una buona faccia che un cattivo podere. Rende di più una faccia tosta, che sappia avanzare richieste, di una proprietà terriera poco fertile."
"Å var püsè ùnå bónå fàciå che ùnå pusión ch'å réndå: Vale di più una buona faccia che un podere che rende. Viene ancor più accentuato il senso del proverbio precedente."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Filosofia di vita" (2012). Ascoltali!
1) http://vocaroo.com/i/s1Nv3faBSFGO
2) http://vocaroo.com/i/s0p26BodwVmY

venerdì 4 agosto 2017

Medicina virtuale.


Mòd åd di dål dì:

"Cùlå midšénå chi lå fa bén pr i mal guårì: Quella medicina qui fa bene per i mali guariti, è inefficace."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Salute e malanni" (2012). Ascoltalo!

giovedì 3 agosto 2017

Dal fabbro, dallo speziale...


Pruèrbi dål dì:

"Ca dål frè, tùcå nò; ca dål spisiè, sàgiå nò: (A) casa del fabbro, non toccare; (a) casa dello speziale (farmacista) non assaggiare, perchè dal primo rischi di scottarti, dal secondo di avvelenarti. Occorre ricordare che un tempo le medicine erano preparate direttamente dal farmacista che dosava i vari ingredienti, prendendoli dagli appositi vasi esposti sugli scaffali."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Ammonimenti" (2012). Ascoltalo!

mercoledì 2 agosto 2017

Shopping compulsivo?


Mòd åd di dål dì:

"L'è in crómpå: È in compera, è incinta."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Le donne" (2012). Ascoltalo!

martedì 1 agosto 2017

Vederci chiaro.


2 pruèrbi dål dì 2:
Nè dònå nè tìlå, ål ciàr åd cåndìlå: Nè donna (moglie) nè tela, al chiar di candela.
Nè lå spùšå nè lå tìlå crómpi mai åd sìrå: Nè la sposa nè la tela comprale mai di sera. 
Una moglie e un tessuto vanno scelti alla luce del giorno per poterne valutare i pregi e i difetti."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Amore e matrimonio" (2012). Ascolta il secondo!

lunedì 31 luglio 2017

Che coraggio!


Mòd åd di dål dì:

"Ål 'gh à un curàg då Milålìr: Ha un coraggio da Millelire.
Dicesi di persona estremamente coraggiosa, come lo fu Domenico Millelire (v. a pag.402 di "Ål nòs diålåt" - Sez. "Paragoni", 2012). Ascoltalo!

domenica 30 luglio 2017

Peccato di pantaloni.


Pruèrbi dål dì:
"Pécà 'd cålsón ål 'gh à sémpår l'åsulüsión: Peccato di calzone ha sempre l'assoluzione.
Un tempo, l'uomo che andava 'a donne' era facilmente perdonato dall'opinione pubblica."
Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Errori e peccati" (2012). Ascoltalo!

sabato 29 luglio 2017

Del coprirsi.


Mòd åd di dål dì:

"Måtåt nò di cåpé in tèstå!: Non metterti dei cappelli in testa!
Non farti venire strane idee o delle fissazioni inopportune!".

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Esclamazioni" (2012). Ascoltalo!

venerdì 28 luglio 2017

Errare è umano.


Pruèrbi dål dì:

"Å šbàliå 'ncå 'l prèv å di måså: Sbaglia anche il prete a dir messa.
Nessuno è infallibile."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Difetti ed errori" (2012). Ascoltalo!

giovedì 27 luglio 2017

A mungere l'orso?





Mòd åd di dål dì:

"Må va å mónš 'l urs!...: Ma va' a mungere l'orso! Piantala lì, è tempo perso. Rivolto generalmente a chi sta dicendo sciocchezze."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Esclamazioni" (2012). Ascoltalo!

mercoledì 26 luglio 2017

La corsa.


Mòd åd di dål dì:

"Ål curìvå tåntå fòrt ch'ås dàvå i psa int ål cü dåpårlü: Correva tanto forte che si dava le pedate nel sedere da solo."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Vita quotidiana" (2012). Ascoltalo!

martedì 25 luglio 2017

Ed è subito sera.


Pruèrbi dål dì:

"'L è un buf å tirà sìrå: È un soffio a tirar sera, cioè in un attimo si arriva alla fine della vita. Un 'Ed è subito sera' dialettale."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Filosofia di vita" (2012). Ascoltalo!

 

lunedì 24 luglio 2017

Basta uno sguardo...


Mòd åd di dål dì:

"'L è åsè guårdàt?...: È sufficiente guardarti?...
È un'ammonizione retorica per indurre qualcuno a desistere dai suoi propositi, prima di ricorrere alle botte."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Metodi educativi, istruzione, ignoranza" (2012): Ascoltalo!

domenica 23 luglio 2017

L'ultima ruota.


Pruèrbi dål dì:

"L'ültimå rödå dål car l'è cùlå ch'å fa püsè fråcàs: L'ultima ruota del carro è quella che fa più fracasso.
Le persone che contano poco cercano di mettersi in mostra in tutti i modi."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Comportamenti positivi e negativi" (2012). Ascoltalo!

sabato 22 luglio 2017

Donne e polenta? Meglio calde.


Mòd åd di dål dì:

"L'è ùnå puléntå frådå: È una polenta fredda.
Dicesi di donna fredda, che non prova e non suscita emozioni."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Le donne" (2012). Ascoltalo!

venerdì 21 luglio 2017

Paglia a braccetto col fuoco? Bah!...


Pruèrbi dål dì:

"Lå pàiå tàcå ål fögh lå brüšå: La paglia vicino al fuoco brucia.
Monito che invita ad essere accorti di fronte alle tentazioni, in particolare se amorose."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Ammonimenti" (2012). Ascoltalo!

giovedì 20 luglio 2017

Arrivo!!!


Mòd åd di dål dì:

"'L è un bèl råbåtén: È un bel bimbetto che ti 'rotola' sempre tra i piedi. 'Råbåtén' [anche 'råbåtlén'] può essere un diminutivo di 'råbàt', termine alessandrino per indicare il nostro 'burlón', cioè il rullo per livellare i campi, da cui potrebbe derivare il verbo 'råbåtà', cioè 'arrivare inaspettato" da qualcuno'."
Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Bambini e ragazzi". Ascoltalo!

mercoledì 19 luglio 2017

Il più sano ha la rogna?


Pruèrbi dål dì:

"Chi 'l è ch'ål 'gh à lå rùgnå, ch'ås lå gràtå: Chi è che ha la rogna, che se la gratti. 
In senso figurato: chi ha dei problemi, si arrangi da solo a risolverli."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Filosofia di vita" (2012). Ascoltalo!

martedì 18 luglio 2017

Per un po' di compagnia.


Mòd åd di dål dì:

"Pår lå cumpågnìå 's è spušà fénå un fra: Per la compagnia s'è sposato persino un frate, cioè pur di non restare solo ha preso moglie anche un frate."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Amore, fidanzamento, matrimonio" (2012). Ascoltalo!

lunedì 17 luglio 2017

La moda logora chi non la segue.


Pruèrbi dål dì:

"Måtå 'l liš int ål s-ciåncà, ch'åt è mai sénså då fa: Metti il logoro nello strappato, che non sei mai senza da fare."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez."Filosofia di vita" (2012). Ascoltalo!

domenica 16 luglio 2017

A Messa, a Messa!


Mòd åd di dål dì:

"L'è pròpi ùnå ciàpå: È proprio una pezza, una bigotta, una donna che corre in chiesa ad ogni suono di campana, coprendosi il capo con la prima pezza che trova pur di arrivare in tempo alla funzione. Un tempo, infatti, le donne potevano entrare in chiesa solo con il capo coperto."
Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Le donne" (2012). Ascoltalo!

sabato 15 luglio 2017

Chi cerca, trova!


Mòd åd di dål dì:

"Åt i å vè (å) ciårcà cul låntårnén: Le vai a cercare con il lanternino.
Il detto ha un significato molto ampio: può riferirsi a chi avanza una richiesta difficile da soddisfare, o anche a chi, già preso da molti impegni, se ne accolla uno ulteriore anche se non necessario, oppure a chi pone una domanda o fa un'affermazione estremamente pignola."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Difetti ed errori" (2012). Ascoltalo!

venerdì 14 luglio 2017

In ammollo o a bagno, stesso guadagno!


Pruèrbi dål dì:
"Che guådàgn: iün å möi e 'l àltr å bagn: Che guadagno: uno a mollo e l'altro a bagno.
Si dice di due persone che hanno subito la stessa sorte."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Fortuna, sfortuna, disgrazie" (2012). Ascoltalo!

martedì 11 luglio 2017

i casi della vita.


Mòd åd di dål dì:

"Å sùmå å 'l åblåtìv: Siamo all'ablativo, abbiamo toccato il fondo, così come in fondo è l'ablativo, ultimo caso della declinazione latina."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Fatica e difficoltà" (2012). Ascoltalo!

lunedì 10 luglio 2017

Sarto, vesti te stesso!


Pruèrbi dål dì:

"Ål sårtù ål va in gir cui cålsón rut: Il sarto va in giro coi calzoni rotti.
Si dice rivolto a chi pratica un mestiere, ma trascura di applicarlo a se stesso perchè non ha tempo."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Il lavoro" (2012). Ascoltalo!

mercoledì 5 luglio 2017

Casa di palle nere.


Mòd åd di dål dì:

"L'è ùnå ca 'd bal négår: È una casa di palle nere, è una casa dove non vige alcuna regola e ognuno agisce senza nessun controllo. A Pavia Balnégår era il soprannome di un pescatore di rane rozzo e nero per la carnagione scura."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez."Difetti ed errori" (2012). Ascoltalo!

martedì 4 luglio 2017

Polentina? Bah!...


Pruèrbi dål dì:

"Chi 'l è ch''l à fai lå put, ch'ås lå mångiå: Chi ha fatto la polentina, che se la mangi.
In senso figurato, chi ha combinato un guaio, ne affronti le conseguenze."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez."Ammonimenti" (2012). Ascoltalo!

domenica 2 luglio 2017

Parenti di gonna o di pantaloni?


Pruèrbi dål dì:

"Pårént åd sòcå, tüt ål mónd ål ciòcå; pårént åd cålsón, förå di cuión:
Parenti di gonna, tutto il mondo applaude; parenti di pantaloni, fuori dai coglioni. 
 I parenti della moglie sono sempre ben accetti, mentre quelli del marito sono poco graditi."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "I parenti" (2012). Ascoltalo!

venerdì 30 giugno 2017

Fare di testa propria.


Pruèrbi dål dì:

"Chi 'l è ch'å fa 'd sò tèstå, ål pàgå 'd sò bùrså: Chi fa di testa sua, paga di borsa sua."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez."Errori e peccati" (2012). Ascoltalo!F

lunedì 26 giugno 2017

Il padrino non è più un'oca.


Mòd åd di dål dì:

"Ål l'ån ålvà d'uchèrå: L'hanno tolto dall'ocaggine. La frase si usa riferita ad un giovane o una giovane, scelti come padrino o madrina di battesimo, per indicare che, assumendo questo ruolo, si passa (o si dovrebbe passare...) dalla 'stupidità' dell'età adolescenziale all'inizio della maturità."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Le età della vita" (2012). Ascoltalo!

sabato 24 giugno 2017

Amici? meglio averne anche all'inferno!...


Pruèrbi dål dì:

gh uà vègh un quåi åmìš åncå å ca dål diàul: Bisogna avere qualche amico anche a casa del diavolo."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Amicizia e relazioni umane" (2012). Ascoltalo!

venerdì 23 giugno 2017

Biglie in pista.


Mòd åd di dål dì:

"'Gh ö dài ùnå cuclà: Le ho dato una "cocchellata", cioè l'ho colpita con le dita della mano, mettendo il pollice sopra il medio, che viene rilasciato di colpo con forza. È il gesto usato solitamente per colpire una biglia nel gioco del "circuito", pista ottenuta trascinando sulla sabbia un compagno di giochi seduto e tenuto per le caviglie."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Vita quotidiana" (2012). Ascoltalo!

mercoledì 21 giugno 2017

Il latte alle ginocchia.


Mòd åd di dål dì:

"Åm fa gni ål lat int i šnög: Mi fa venire il latte alle ginocchia.
Dicesi di persona noiosa e pesante da sopportare."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Difetti ed errori" (2012). Ascoltalo!

martedì 20 giugno 2017

La carità ritorna.


Pruèrbi dål dì:

"Lå cårità lå va förå då 'l üs, må lå vénå déntår då lå fnèstrå: La carità va fuori dall'uscio, ma viene dentro dalla finestra.
Il bene che si fa agli altri viene sempre ripagato."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Amicizia e relazioni umane" (2012). Ascoltalo!

lunedì 19 giugno 2017

Bel tempo e cattivo andare.


Mòd åd di dål dì:

"'L è tån' me måt insèmå ål bèl témp cul cåtìv åndà: È tanto come mettere insieme il bel tempo con il cattivo andare.
L'espressione allude a due realtà in contraddizione fra loro, come lo è il camminare con difficoltà quando c'è bel tempo."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Paragoni" (2012). Ascoltalo!

domenica 18 giugno 2017

Galline in casa: subdole.


Pruèrbi dål dì:

"Lå gålénå ch'lå gìrå pår ca 's impinìså 'l gòs e ninsünå ål lå sa: La gallina che gira per casa si riempie il gozzo e nessuno lo sa.  
In senso figurato, si allude a una persona che, avendo accesso a tutti i locali dell'abitazione, s'impadronisce di ciò che non è suo, senza che nessuno se ne accorga."

Da "Ål nòs diålåt" (2012). Ascoltalo!

giovedì 15 giugno 2017

A naso.


Pruèrbi dål dì:

"Naš ch'ål guàrdå in bas, 'gh è pòch då fidàs: Naso che guarda (rivolto) in basso, c'è poco da fidarsi."

Da "Ål nòs diålåt" (2012): Ascoltalo!