giovedì 14 dicembre 2017

Grandi speranze.


Pruèrbi dål dì:

"Lòt, bigàt e råvisón i èn i spéråns di cuión: Lotto, bachi e ravizzoni sono le speranze dei coglioni.
Il gioco del lotto, l'allevamento dei bachi e la coltivazione dei ravizzoni (dai cui semi si ricava olio alimentare) non danno speranza di ricchezza."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Il lavoro" (2012). Ascoltalo!

mercoledì 13 dicembre 2017

Mal di stomaco: chissà perchè...


Mòd åd di dål dì:

"'Gh ö un råvågnåmént då stòmi!...: Ho un "rigiramento" di stomaco, non riesco a digerire."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Salute e malanni" (2012). Ascoltalo!

martedì 12 dicembre 2017

A casa tua!


Pruèrbi dål dì:

"Int ål cåntón 'd lå scùå, må (å) ca tùå: Nell'angolo della scopa, ma a casa tua.
È preferibile stare nell'angolo più umile della propria casa, piuttosto che in casa d'altri."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Filosofia di vita" (2012). Ascoltalo!

sabato 9 dicembre 2017

Il mucchio? Per gli altri!


Mòd åd di dål dì:

"Åt fè sü 'l müg pår i àltår?: Fai su il mucchio per gli altri?
Si dice a chi risparmia su tutto, privandosi anche del necessario, accumulando così ricchezze di cui godranno gli eredi."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Interessi, affari, denaro, proprietà…" (2012). Ascoltalo!

venerdì 8 dicembre 2017

Scarpe grosse? In paradiso!


Pruèrbi dål dì:

"Lå scàrpå gråndå l'è 'l pårådìš di pé: La scarpa grande è il paradiso dei piedi."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Considerazioni varie" (2012). Ascoltalo!

giovedì 7 dicembre 2017

Nuovo di pacca.


Mòd åd di dål dì:

"'L è növ åd pàcå: È nuovo di pacca.
In finlandese si trova la stessa espressione e 'pakka' è il mazzo delle carte da gioco. Nelle partite importanti viene usato il mazzo nuovo, la carta che si tira fuori è 'nuova di pacca'. In ungherese, lingua ugro-finnica, "mazzo di carte" si dice 'pakli kàrtya'."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Paragoni" (2012). Ascoltalo!

mercoledì 6 dicembre 2017

L'attesa delle nespole.


Pruèrbi dål dì:

"Cul témp e lå pàiå mådürå åncå i nèspul: Con il tempo e la paglia maturano anche le nespole. 
 Il detto allude alla necessità di attendere con pazienza la realizzazione di qualcosa e nasce dal fatto che le nespole vengono raccolte dall'albero e giungono lentamente a maturazione conservate nella paglia."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Filosofia di vita" (2012). Ascoltalo!

martedì 5 dicembre 2017

C'è taglio e taglio!


Mòd åd di dål dì:

"'T i ån tåià cul pudårö?: Te li hanno tagliati con la roncola? Si allude ad un taglio di capelli approssimativo e malfatto."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Aspetto fisico" (2012). Ascoltalo!

sabato 2 dicembre 2017

Can che (non) abbaia...


Pruèrbi dål dì:

"Ål cån ch'ål bàiå, ål mòrdå nò: Il cane che abbaia, non morde."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Considerazioni varie" (2012). Ascoltalo!

venerdì 1 dicembre 2017

Che fortuna!


Mòd åd di dål dì:

"Å régulå, 't è 'ndàiå 'ncùrå bén: A regola, ti è andata ancora bene, ovvero: l'hai scampata per un pelo."
Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Fortuna e sfortuna" (2012). Ascoltalo!

giovedì 30 novembre 2017

C'è carriola e carriola.


Pruèrbi dål dì:

"Lå gràmå cåråtå lå dürå püsè: La malandata carriola dura di più.
Spesso, chi è di salute malferma si cura più degli altri e, quindi, campa più a lungo."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Salute, malanni e rimedi popolari." (2012). Ascoltalo!

lunedì 27 novembre 2017

Che carampana!


Mòd åd di dål dì:

"'T è pròpi ùnå cåråmpånå: Sei proprio una carampana.
A seconda del contesto: 'vecchia, brutta e trasandata', oppure 'una donnaccia' (da Cà Rampani, contrada di Venezia abitata da prostitute).

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Difettti ed errori" (2012). Ascoltalo!

giovedì 23 novembre 2017

Alcol e allocchi.


Pruèrbi dål dì:

"Quånd che iün 'l è ciùch, 'l è péš che un urlùch: Quando uno è ubriaco, è peggio di un allocco."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Comportamenti positivi e negativi" (2012). Ascoltalo!

mercoledì 22 novembre 2017

Fino al midollo.


Mòd åd di dål dì:
"Åd i òsbüš ågh uà mångià 'ncå lå miòlå: Degli ossibuchi bisogna mangiare anche il midollo, in quanto ritenuto una parte prelibata."
Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Mangiare e bere" (2012). Ascoltalo!


martedì 21 novembre 2017

Sarà vero?


Pruèrbi dål dì:

"Åi bušiàrd ås crådå nåncå quånd i dišån lå vrità: Ai bugiardi non si crede nemmeno quando dicono la verità."
Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Verità e bugie, torto e ragione." (2012). Ascoltalo!

lunedì 20 novembre 2017

Miracolo!


Mòd åd di dål dì:
"Miràcul!...: Miracolo!...
Esclamazione di sorpresa usata per indicare sia un fatto straordinario o inaspettato, sia l'incontro con una persona che non si vede da tempo immemorabile."
Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Esclamazioni" (2012). Ascoltalo!

domenica 19 novembre 2017

Il colmo per una tirchia.


Mòd åd di dål dì:

"Clå lì, lå dà nåncå vìå 'l cü då nåšà: Quella lì, non dà neanche via il culo da annusare.
Si dice di una donna molto tirchia."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Difetti ed errori" (2012). Ascoltalo!

sabato 18 novembre 2017

La crusca del diavolo.


Pruèrbi dål dì:

"Lå fårénå dål diàul lå va tütå in crüscå: La farina del diavolo va tutta in crusca.
Ciò che si ottiene in modo disonesto finisce per andar perduto."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. Filosofia di vita" (2012). Ascoltalo!

venerdì 17 novembre 2017

Il sarto dall'ago spuntato.


Mòd åd di dål dì:

"'L è un sårtù 'd lå gügiå mùtå: È un sarto dall'ago spuntato, di scarsa abilità."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Il lavoro" (2012). Ascoltalo!

giovedì 16 novembre 2017

La casa del bucato.


Mòd åd di dål dì:

"L’è ùnå ca då bügà: È una casa da bucato.
Si dice di un luogo molto disordinato, alludendo al locale dove un tempo si provvedeva al bucato."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Vita quotidiana" (2012). Ascoltalo!

mercoledì 15 novembre 2017

Come ti vizio il pupo.


Pruèrbi dål dì:

"I vìsi di tri dì i èn vìsi då måntgnì: I vizi dei tre giorni son vizi da mantenere.
Il proverbio mette in guardia i genitori dal concedere vizi ai bimbi appena nati perchè poi sono difficili da sradicare."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Ammonimenti" (2012), Ascoltalo!

lunedì 13 novembre 2017

Scarpette rotte.


Pruèrbi dål dì:

"Tinè å mént, mè cari fiö: früstè i scarp, må nò i linsö: Tenete a mente, miei cari ragazzi: consumate le scarpe, ma non le lenzuola.
È meglio correre, giocare e darsi da fare, che stare a letto oziosi o ammalati."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. Ammonimenti (2012). Ascoltalo!

domenica 12 novembre 2017

Aceto da bere?


Mòd åd di dål dì:

"'T ågh è séd? Va sùtå 'l àšu ch'ål pìså 'l åšéd!: Hai sete? Va' sotto l'asino che piscia l'aceto! Risposta in parte scherzosa, in parte seccata a chi continuamente chiede di bere."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Esclamazioni" (2012). Ascoltalo!

sabato 11 novembre 2017

Cattiva digestione.


Mòd åd di dål dì:

"Ågh ö 'l mångià int å(l) stòmi: Ho il mangiare nello stomaco, non ho digerito."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Salute e malanni" (2012). Ascoltalo!

venerdì 10 novembre 2017

I bambini? Buoni quelli...


Pruèrbi dål dì:

"I fiö, ò i ténšån ò i brüšån: I bambini, o tingono o bruciano.
I bambini, a causa della loro naturale vivacità, tendono a combinare piccoli guai."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Bambini e ragazzi" (2012). Ascoltalo!

giovedì 9 novembre 2017

A Remondò, a Remondò!


Mòd åd di dål dì:

"'L è 'ndai å Rmundò e 'l è gnü ca plåtò: È andato a Remondò ed è venuto (a) casa pelato.  
Gioco di rime per indicare chi si è fatto fare un taglio drastico di capelli, forse per "mondarli" dai pidocchi."
 
Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Aspetto fisico" (2012). Ascoltalo da Tata: https://vocaroo.com/i/s04RtoGvh1x9

lunedì 6 novembre 2017

In prigione? Mai!


Pruèrbi dål dì:

"Nè pår rid nè pår dåbón, làsåt nò måt in påršón: Nè per ridere nè per davvero, non lasciarti mettere in prigione."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Ammonimenti" (2012). Ascoltalo! 

N.B.: Su "questo" Cesare Battisti si legga qui.

domenica 5 novembre 2017

C'è legge e legge.


Mòd åd di dål dì:

"Guàrdå ch'åt fón lå lég, èh?: Guarda che ti faccio la legge, eh?
Guarda che ti sistemo per bene, eh?"

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Metodi educativi, istruzione, ignoranza" (2012). Ascoltalo!

venerdì 3 novembre 2017

i merluzzi.


Mòd åd di dål dì:

"Són 'ndai là me un mårlüs: Sono andato là come un merluzzo, cioè sono caduto lungo e disteso, senza aver la prontezza di riflessi di proteggermi con le mani."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Paragoni" (2012). Ascoltalo!

mercoledì 1 novembre 2017

Che clima!...


Pruèrbi dål dì:

"Pår i Sånt, tirå fö påltò e guånt: Per i Santi, tira fuori cappotto e guanti."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Il tempo atmosferico" (2012). Ascoltalo!

martedì 31 ottobre 2017

Parlare a sproposito.


Mòd åd di dål dì:

"Åt parli int ùnå sücå: Parli in una zucca, cioè parli di qualcosa a vuoto, poichè manchi di informazioni sull'argomento."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Parlare, raccontare..." (2012). Ascoltalo!

lunedì 30 ottobre 2017

C'è chiesa e chiesa...


Mòd åd di dål dì:

"Tål-chì che Sån Bårnårdén ågh fa scòrtå å lå Påròchiå!: Ecco qui che San Bernardino fa scorta alla Parrocchia!
Detto tipicamente sannazzarese per indicare che una persona di possibilità economiche modeste ne aiuta una più ricca, come se San Bernardino, chiesa minore del nostro paese, offrisse sostegno economico alla chiesa parrocchiale. Il detto si ritrova, con lo stesso significato, anche in altri dialetti, dove i due termini di confronto si riferiscono alla realtà locale."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez."Interessi, affari, denaro, proprietà..." (2012). Ascoltalo!

domenica 29 ottobre 2017

La vita dura.


Pruèrbi dål dì:

"Lå vìtå l'è dürå e lå pågnòtå l'è mai sicürå: La vita è dura e la pagnotta (non) è mai sicura."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Considerazioni varie" (2012). Ascoltalo!

sabato 28 ottobre 2017

C'è di peggio!


Mòd åd di dål dì:
"Gram me 'l rüd: Cattivo come il letame, cioè cattivo d'animo così com'è cattivo l'odore del letame."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez."Comparazioni su difetti o aspetti negativi della persona." (2012). Ascoltalo!

venerdì 27 ottobre 2017

Ridere di venerdì è pericoloso.


Pruèrbi dål dì:

"Chi 'l è ch'å rìdå åd vånårdì, ål piånšå pår tri dì: Chi ride di venerdì, piange per tre giorni."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Religiosità e superstizione" (2012). Ascoltalo!

giovedì 26 ottobre 2017

Che zucca!


Mòd åd di dål dì:

"'T è sémpi me ùnå sücå: Sei insipido come una zucca. Sei una persona sciocca, vuota."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Paragoni" (2012). Ascoltalo!

mercoledì 25 ottobre 2017

Aritmetica asinina.


Pruèrbi dål dì:

"Tri àšu e un gnurånt i fån quàtår bésti: Tre asini e un ignorante fanno quattro bestie."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Considerazioni varie" (2012). Ascoltalo!

lunedì 23 ottobre 2017

Perdesi casa.


Pruèrbi dål dì:

"Cul giügà, ås pèrdå åncå lå cà: Col giocare si perde anche la casa.
Il vizio del gioco conduce spesso a perdere i propri averi."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez." Virtù e vizi, pregi e difetti" (2012). Ascoltalo!

venerdì 20 ottobre 2017

Avarizia.


Mòd åd di dål dì:

"'L è tånt åvàr che quånd ål va int 'l òrt ål lå fa nåncå tütå: È tanto avaro che quando va nell'orto (a fare i suoi bisogni) non la fa neanche tutta."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Difetti ed errori" (2012). Ascoltalo!

venerdì 13 ottobre 2017

Tirare a casa.


Mòd åd di dål dì:

"'T è tirà å ca un quåicòs?: Hai tirato a casa qualcosa, ne hai avuto un vantaggio?".

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Interessi, affari, denaro, proprietà…". Ascoltalo!

giovedì 12 ottobre 2017

Curiosità notturna.


Pruèrbi dål dì:

"Ål curiùš ål dròmå nåncå lå nòt: Il curioso non dorme neanche la notte, per non perdersi nessuna novità."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Virtù e vizi; pregi e difetti" (2012). Ascoltalo!

mercoledì 11 ottobre 2017

Stonature.


Mòd åd di dål dì:

"'L è stunà me 'l òrgån åd Fåmiòlå: È stonato come l'organo di Famiola. Ci si riferisce ad un organetto a manovella, che produceva talvolta suoni stonati, azionato da un suonatore girovago originario di Sannazzaro. Famiola è anche una maschera popolare piemontese."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Paragoni" (2012). Ascoltalo!

lunedì 9 ottobre 2017

Vitellino o... lupo?


Mòd åd di dål dì:

"Ål ciüciå me 'n vidél: Succhia come un vitello, detto di un lattante vorace."

Da "Ål nòs diålåt" Sez. "Paragoni" (2012). Ascoltalo!

sabato 7 ottobre 2017

La donna-pallone.


Mòd åd di dål dì:

"'L è int l'àri me un bålón vulånt: È 'in aria' come un pallone volante.
Dicesi di una persona di cui tutti sparlano, perchè ne ha combinata una grossa."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez."Difetti ed errori" (2012). Ascoltalo!

venerdì 6 ottobre 2017

Prendere la lepre.


Pruèrbi dål dì:

"Lå légurå, sénså cur, ås ciàpå å tüt'i ur: La lepre, senza correre, si prende a tutte le ore.
Per riuscire nel proprio intento non occorre agitarsi tanto, ma attendere il momento opportuno."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Filosofia di vita" (2012). Ascoltalo!

lunedì 2 ottobre 2017

Chi beve fa una brutta fine.


Pruèrbi dål dì:

"Mal d'ustårìå, òm då tra vìå: Mal d'osteria, uomo da buttar via.
Il vizio del bere riduce l'uomo alle peggiori condizioni."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Virtù e vizi, pregi e difetti" (2012). Ascoltalo!

domenica 1 ottobre 2017

Nella fila dei cani.


Mòd åd di dål dì:

"Lå sa nåncå pü s'ål vìvå int lå fìlå di cån: Non sa neanche più se vive nella fila dei cani.
Si dice di chi ha interrotto qualsiasi relazione con una persona al punto di non sapere più se questa esiste ancora."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Relazioni umane" (2012). Ascoltalo!

sabato 30 settembre 2017

Chiedere la grazia.


Pruèrbi dål di:

"Ål påišån ål ciàmå lå gràsiå cul cåpé in mån: Il contadino chiede la grazia col cappello in mano.  
Le persone di umili condizioni, chiedendo un favore, assumono un atteggiamento di grande rispetto."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Comportamenti positivi e negativi" (2012). Ascoltalo!  

venerdì 29 settembre 2017

Chi si ferma è perduto!


Mòd åd di dål dì:

"Va cun càlmå, 't è mìå ådrè låurà å còtim!: Va' con calma, sei mica dietro a lavorare (stai mica lavorando) a cottimo!"

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Ammonimenti" (2012). Ascoltalo!

giovedì 28 settembre 2017

L'abito non fa la mula.


Mòd åd di dål dì:

"L'è ùnå grån bèlå müdå!: È un gran bell'abito (da uomo)!"

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Aspetto fisico / Abbigliamento" (2012). Ascoltalo!