lunedì 21 agosto 2017

Quando il 16...porta fortuna.

Mòd åd di dål dì:

"'T ågh l’è vü un bèl sådås!: L'hai avuto un bel 'sedici', cioè un bel culo, una fortuna sfacciata."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Fortuna / sfortuna" (2012). Ascoltalo!

sabato 19 agosto 2017

Polli da spennare.

Pruèrbi dål dì:

"Chi 'l è ch'å pélå i pulàstår å i å mångiå nò: Chi spenna i polli non li mangia.
Un tempo, nelle famiglie benestanti, il compito di spennare i polli era riservato ai servitori più umili, ai quali spesso non spettavano neanche gli avanzi."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Il lavoro" (2012). Ascoltalo!

venerdì 18 agosto 2017

Quanti fastidi!...


Mòd åd di dål dì:

"Ågh ö mìlå di fåstìdi: (anche: "Ågh ö mìlå fåstìdi") Ho mille fastidi, cioè tantissime preoccupazioni."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Dispiaceri" (2012)., Ascoltalo!

giovedì 17 agosto 2017

Scherza coi santi?...


Mòd åd di dål dì:

"Spla me 'l fånt då pich: Spellato come il fante di picche.
Dicesi di persona spiantata in quanto, secondo il "Devoto-Oli", il fante è la figura di minor valore delle carte da gioco italiane e il seme picche è quello di minor valore nelle carte da gioco francesi."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez."Comparazioni su difetti o aspetti negativi della persona" (2012). Ascoltalo!

mercoledì 16 agosto 2017

Acqua > carro del faraone.


Pruèrbi dål dì:

"Å var püsè 'nå piövå å lå sò stågión che lå cåròså dål rè fåråón: Vale di più una pioggia alla sua stagione che la carrozza del re faraone.
La pioggia che bagna i campi nel momento opportuno ha per i contadini un valore inestimabile."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez- "Il lavoro nei campi" (2012). Ascoltalo!

martedì 15 agosto 2017

La Madonna del petrolio.


Mòd åd di dål dì:

"Lå par lå Mådònå dål pétròli: Sembra la "Madonna del petrolio". Dicesi di donna molto ingioiellata. L'espressione potrebbe essere riferita alle tantissime "Madonne nere" presenti in Italia e raffigurate adorne di molti gioielli."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Le donne" (2012). Ascoltalo!

lunedì 14 agosto 2017

La faraona.

Pruèrbi dål dì:

"Lå gålénå fåråónå lå fa 'l öv int lå pultrónå: La gallina faraona fa l'uovo in poltrona.
Chi si considera importante raramente si scomoda per fare qualcosa."

Da "Ål nòs diålåt" . Sez. "Comportamenti positivi e negativi" (2012), Ascoltalo!

domenica 13 agosto 2017

Mani d'oro.


Mòd åd di dål dì:

"Lå 'gh à du mån dòr: Ha due mani d'oro, cioè è molto abile a realizzare con le mani lavori di grande finezza e pregio."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Le donne" (2012). Ascoltalo!

venerdì 11 agosto 2017

Assortimento inadeguato.


Mòd åd di dål dì:
"L'è ùnå butégå di fübi dåscumpàgn: È una bottega delle fibbie spaiate.
È un negozio in cui l'assortimento degli articoli in vendita lascia molto a desiderare...".
Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Interessi, affari, denaro, proprietà…" (2012). Ascoltalo!

giovedì 10 agosto 2017

Precocità dell'uva.


Pruèrbi dål dì:

"Å Sån Luréns, l'ügå lå cuménciå å ténš: A San Lorenzo (10 agosto), l'uva comincia a tingere,
cioè a prendere colore."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez: "Santi del calendario e stagioni" (2012). Ascoltalo!

martedì 8 agosto 2017

Non c'è penuria di anguria.



Pruèrbi dål dì (iér...):

"Å Sån Gåétån, ùnå fåtå d'ingüriå in mån: A San Gaetano (7 agosto), una fetta d'anguria in mano."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Santi del calendario e stagioni" (2012). Ascoltalo!

domenica 6 agosto 2017

Sogno di una notte di mezza estate.


Mòd åd di dål dì:

"Ål 's insògnå åd giåndål: Si sogna di ghiande. Dicesi di persona che desidera qualcosa che difficilmente può ottenere, così come il maiale, chiuso nel suo porcile, inutilmente sogna di mangiare le ghiande di cui è ghiotto."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Vita quotidiana" (2012). Ascoltalo!

sabato 5 agosto 2017

Una buona faccia... tosta.


2 pruèrbi dål dì 2:

"Å var püsè ùnå bónå fàciå che ùnå gràmå pusión: Vale di più una buona faccia che un cattivo podere. Rende di più una faccia tosta, che sappia avanzare richieste, di una proprietà terriera poco fertile."
"Å var püsè ùnå bónå fàciå che ùnå pusión ch'å réndå: Vale di più una buona faccia che un podere che rende. Viene ancor più accentuato il senso del proverbio precedente."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Filosofia di vita" (2012). Ascoltali!
1) http://vocaroo.com/i/s1Nv3faBSFGO
2) http://vocaroo.com/i/s0p26BodwVmY

venerdì 4 agosto 2017

Medicina virtuale.


Mòd åd di dål dì:

"Cùlå midšénå chi lå fa bén pr i mal guårì: Quella medicina qui fa bene per i mali guariti, è inefficace."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Salute e malanni" (2012). Ascoltalo!

giovedì 3 agosto 2017

Dal fabbro, dallo speziale...


Pruèrbi dål dì:

"Ca dål frè, tùcå nò; ca dål spisiè, sàgiå nò: (A) casa del fabbro, non toccare; (a) casa dello speziale (farmacista) non assaggiare, perchè dal primo rischi di scottarti, dal secondo di avvelenarti. Occorre ricordare che un tempo le medicine erano preparate direttamente dal farmacista che dosava i vari ingredienti, prendendoli dagli appositi vasi esposti sugli scaffali."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Ammonimenti" (2012). Ascoltalo!

mercoledì 2 agosto 2017

Shopping compulsivo?


Mòd åd di dål dì:

"L'è in crómpå: È in compera, è incinta."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Le donne" (2012). Ascoltalo!

martedì 1 agosto 2017

Vederci chiaro.


2 pruèrbi dål dì 2:
Nè dònå nè tìlå, ål ciàr åd cåndìlå: Nè donna (moglie) nè tela, al chiar di candela.
Nè lå spùšå nè lå tìlå crómpi mai åd sìrå: Nè la sposa nè la tela comprale mai di sera. 
Una moglie e un tessuto vanno scelti alla luce del giorno per poterne valutare i pregi e i difetti."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Amore e matrimonio" (2012). Ascolta il secondo!